Previous Post: STK1000′06 - round 3 - SILVERSTONE, gara   Next Post: STK1000′06 - round 5 - BRNO

STK1000′06 - round 4 - MISANO

STK1000′06 - round 4 - MISANO, prima sessione di prove

L’Azione Corse ha triplicato. Oltre al duo Belliero Cedroni, quest’ultimo stoicamente al via con una frattura alla scapola, la squadra ha affidato una terza moto al giovane e promettente Tommaso Lorenzetti. Proprio quest’ultimo è risultato nelle libere della mattina il miglior pilota Honda, cadendo però dopo sole due tornate nel pomeriggio, ma facendo vedere di possedere un buon potenziale che cercherà di mettere a frutto nella giornata di domani. Un altro passo avanti l’ha compiuto Mauro Belliero, che prosegue nella sua marcia di avvicinamento alle posizioni importanti della classifica, mentre un plauso va a Giuseppe Cedroni che nonostante il dolore ha voluto essere al via delle prove per cercare di non perdere la possibilità di fare esperienza

Mauro Belliero Honda CBR 1000 RR 29° classificato in 1’42.787

”Rispetto alle libere di stamani sono migliorato sensibilmente, anche se penso di poter far ancora meglio nella giornata di domani. Indubbiamente la conoscenza della pista mi ha agevolato, ma rispetto alle traiettorie che seguivo con la 600 è cambiato tutto. Ho già raggiunto un buon set up di base, che cercherò di Affinare nelle libere di domattina per dare l’assalto a una buona posizione di partenza nelle decisive prove ufficiali di domani pomeriggio”

Giuseppe Cedroni Honda CBR 1000 RR 32° classificato in 1’44.379

”La spalla mi faceva veramente male. Ho dato il massimo per cercare di far bene, ma il dolore mi ha limitato parecchio, anche se sono soddisfatto di essere riuscito a disputare questo turno di prove. Ora mi rivolgerò nuovamente alla clinica mobile, spero che grazie alle loro terapie potrò essere in condizioni migliori nella giornata di domani

Tommaso Lorenzetti Honda CBR 1000 RR 15° classificato in 1’40.797

”Sono molto dispiaciuto di non aver potuto disputare l’intero turno di prove. Questa mattina sono andato molto bene, oggi dopo sole due tornate ho perduto l’anteriore finendo anzitempo le mi qualifiche. Sono certo di potermi sensibilmente migliorare nella giornata di domani. Con questa moto mi trovo molto bene, cercherò di scalare posizioni nella giornata di domani”

STK1000′06 - round 4 - MISANO, seconda sessione di prove

Soddisfazione in casa Azione Corse. La wild card Tommaso Lorenzetti piazza la sua Honda CBR1000 RR preparata dalle sapienti mani dello staff di Oscar Rumi all’undicesimo posto,   guadagnandosi così la possibilità di scattare dalla terza fila. Un risultato dal quale partire per affrontare la gara di domani, dove la squadra conta di conquistare i primi punti iridati della sua breve storia.

Più attardata invece la coppia Belliero Cedroni. Quest’ultimo, al via con una clavicola fratturata, ha comunque mostrato sensibili miglioramenti rispetto alla scorsa uscita, seppur condizionato non poco dal dolore alla spalla sinistra.

Belliero ha invece abbassato sensibilmente il proprio tempo, ma ha sofferto di due bandiere gialle durante i giri buoni.

Mauro Belliero Honda CBR 1000 RR 29° classificato in 1’42.172

”Ho la possibilità di fare meglio. Oggi la pista era molto scivolosa a causa del caldo, nonostante ciò sono riuscito a migliorarmi sensibilmente. Peccato per i due giri in cui avevo dei buoni intertempi, avrei potuto guadagnare una fila. Conto comunque di migliorarmi in gara nella giornata di domani, proprio come a Silverstone. Spero di partire bene, per cercare di terminare la corsa entro i primi 20 ”

Giuseppe Cedroni Honda CBR 1000 RR 33° classificato in 1’43.164

”Più di così non potevo fare. Ho dato il massimo per cercare di benfigurare, ma sui cambi di direzione non riesco ad essere incisivo. Spero di poter portare a termine domani una gara dignitosa anche se so che  gli ultimi giri saranno veramente difficili in queste condizioni fisiche. Questa esperienza servirà comunque per il proseguo della stagione “

Tommaso Lorenzetti Honda CBR 1000 RR 11° classificato in 1’39.637

”Sono molto soddisfatto dell’ esito di queste prove. Ho poca esperienza sulle maximoto, ma sono comunque riuscito a strappare una buona posizione di partenza. Spero di riuscire a ripetermi nella giornata di domani dove conto di riuscire ad entrare nei primi dieci della classifica finale”

STK1000′06 - round 4 - MISANO, gara

C’è mancato davvero poco. Ad una tornata dal termine il primo risultato di prestigio del  giovanissimo team Azione Corse è sfumato. L’anteriore della Honda CBR1000 RR di Tommaso Lorenzetti si è chiuso, facendolo così finire a terra. Un vero peccato,  resta comunque la soddisfazione per la bella gara del giovane pilota schierato dalla coppia Rondina Rumi come wild card.

Oltre a Lorenzetti ha chiuso la gara anzitempo anche Cedroni, caduto dopo pochi giri. L’unico a tagliare il traguardo è stato Mauro Belliero, ventitreesimo, miglioratosi ancora una volta in gara rispetto alle prove.

Mauro Belliero Honda CBR100RR 23° class.”Da questa corsa pretendevo troppo ed ho finito per farmi autogol. Non sono riuscito a disputare delle buone prove, ed anche nella prima parte di gara ho guidato rigido.  Solo nella seconda parte mi sono sciolto ed ho cominciato a far bene. Spero di poter metter a frutto a Brno anche questa esperienza”

Giuseppe Cedroni Honda CBR100RR caduto”Ho corso con la scapola rotta, ma nonostante ciò avevo deciso di arrivare sino alla bandiera a scacchi. Invece in un cambio di direzione la moto mi è partita, ho cercato di riprenderla ,ma sono caduto”

Tommaso Lorenzetti Honda CBR100RR caduto”Questa è stata una bella esperienza. Voglio ringraziare squadra e tecnici che me l’hanno consentita. In gara, dopo una pertenza da dimenticare ho iniziato a rimontare, arrivando sino alla ottava piazza, prima di finire a terra per una scivolata sull’anteriore”

Giuseppe Rondina team owner”Schierare al via Lorenzetti è stato per me motivo di soddisfazione. Voglio ringraziare Zelindo “Paolo Gustinucci” della ZM per l’assistenza prestata al pilota e per la disponibilità dimostrataci nel corso della stagione nell’aiutarci nello sviluppo dei mezzi. E’ grazie anche a persone come lui che la squadra può crescere”.

Posted in 2006 Europeo 14 years, 4 months ago at 10:44 pm.

Add a comment

Comments are closed.